La saga dei Clintons (II):Bill, i New Dem, Wall Street e le premesse della crisi.

La saga dei Clintons (II):Bill, i New Dem, Wall Street e le premesse della crisi.

Hillary Clinton  in difficoltà ricorre al marito,  certo più amato di lei dall’opinione pubbblica. Se riuscirà a tornare alla Casa Bianca,  Bill non farà ilfirst husband, ma avrà l’incarico di “rilanciare l’economia”.  Lo ha annunciato pochi giorni  fa lei stessa che, già consorte del primo presidente Usa ad aver ‘regnato’ per due mandati consecutivi, potrebbe conquistare un nuovo primato:  la prima coppia di presidenti alla CasaBianca.

Ma che rilancio economico-sociale produrrebbe Mr.Clinton?I liberal americani sono molto scettici.
 

L’EREDITA DI BILL. “Rendere l’America di nuovo grande” è lo slogan che rimbalza negli Usa  galvanizzati dalla prossima sfida elettorale. Mentre i Rep predicano la resurrezione delle politiche di Reagan, per i Dem il messaggionon è diverso, solo più sottile, leggiamo in un post  diCounterpunch   dedicato alla ‘dubbia eredità economica’ di Bill.


“Bill Clinton negli anni ’90 ha creato un numero record di posti di lavoro record, i redditi crescevano, la crisi della Sanità è stata contenuta, gli Usa hanno lanciato una ‘new economy’ di prosperità che continuerà nel 21° secolo. George W Bush ha rovesciato questo percorso virtuoso, dobbiamo solo tornare al ‘sentiero di Clinton’.” Questi i luoghi comuni, rilanciati oggi dai Dem. (segue)