Laghi di Pilato 30 giugno 2019

Il Lago di Pilato è uno dei pochi specchi d’acqua di tipo alpino presente sull’Appennino.

Si è formato tra le pareti di roccia calcarea per l’accumulo di detriti trasportati dal lento cammino dei ghiacciai verso valle.

Alimentato da piogge e dallo scioglimento delle nevi, assume una particolare forma per la quale è detto “lago con gli occhiali”.

Con l’avanzare dell’estate tuttavia l’acqua inizia a diminuire e questo tipico aspetto viene sostituito da due laghetti minori.

Per raggiungerlo utilizzeremo il sentiero che da Fonte S. Lorenzo sale fino a Capanna Ghezzi e quindi da Forca Viola, (la meno impegnativa) e comunque la fatica per raggiungerlo sarà ripagata oltre che dalla bellezza di panorami mozzafiato anche dalla presenza del minuscolo abitante unico al mondo il “Chirocefalo del Marchesoni”, un Artropode di colore rossiccio, così chiamato in onore del suo scopritore Vittorio Marchesoni direttore dell’istituto di botanica dell’Università di Camerino che nel 1954 ne scoprì la presenza.

Castelluccio cuore VIVO dell’Umbria 16 luglio 2017 – Castelluccio live heart of Umbria 16 July 2017

La Federazione Italiana Escursionismo insieme alla azienda di abbigliamento tecnico sportivo Montura, hanno organizzato un evento escursionistico a Castelluccio, unitamente ad una lotteria a premi, il cui ricavato sarà devoluto per la realizzazione di una struttura a Castelluccio.

Un’escursione organizzata nel pieno rispetto del difficile momento che queste popolazioni stanno attraversando, evitando atti cinici di qualsiasi genere.

La nostra presenza, oltre a portare un aiuto concreto a queste popolazioni,ha testimoniato il nostro amore e il nostro legame con quella terra, che spesso ci ha accolto da escursionisti.

Una presenza responsabile e silenziosa, come è giusto che sia. Le difficili condizioni nelle quali quei territori versano ancora, e le stringenti limitazioni ai quali sono sottoposti, ci obbligano a seguire delle PRECISE REGOLE in termini di rispetto degli orari e modalità di svolgimento dell’evento.
The Italian Hiking Federation together with the sportswear company Montura organized a hiking event in Castelluccio, together with a prize draw, which will be devoted to the construction of a structure in Castelluccio.

An organized excursion in full respect of the difficult time these populations are crossing, avoiding cynical acts of any kind.

Our presence, besides bringing concrete help to these peoples, has witnessed our love and our bond with that land, which is often welcomed by hikers.

A responsible and silent presence, as it is right. The difficult conditions in which these territories are still pending, and the stringent limitations to which they are subject, oblige us to follow the PRECISE RULES in terms of respecting the timetable and the way the event takes place.

Laghi di Pilato 30 giugno 2019

Il Lago di Pilato è uno dei pochi specchi d’acqua di tipo alpino presente sull’Appennino.

Si è formato tra le pareti di roccia calcarea per l’accumulo di detriti trasportati dal lento cammino dei ghiacciai verso valle.

Alimentato da piogge e dallo scioglimento delle nevi, assume una particolare forma per la quale è detto “lago con gli occhiali”.

Con l’avanzare dell’estate tuttavia l’acqua inizia a diminuire e questo tipico aspetto viene sostituito da due laghetti minori.

Per raggiungerlo utilizzeremo il sentiero che da Fonte S. Lorenzo sale fino a Capanna Ghezzi e quindi da Forca Viola, (la meno impegnativa) e comunque la fatica per raggiungerlo sarà ripagata oltre che dalla bellezza di panorami mozzafiato anche dalla presenza del minuscolo abitante unico al mondo il “Chirocefalo del Marchesoni”, un Artropode di colore rossiccio, così chiamato in onore del suo scopritore Vittorio Marchesoni direttore dell’istituto di botanica dell’Università di Camerino che nel 1954 ne scoprì la presenza.

Birra Artigianale in Umbria San Biagio di Nocera Umbra 4 agosto 2019

In Umbria ovunque si produce birra. Anche nei garages
in fondo la birra si fa con l’acqua buona di cui l’Umbria è ricca
Ognuno di noi almeno una volta al giorno è attraversato da un pensiero che recita grosso modo: “Vorrei un po’ di pace…”. Al Monastero San Biagio abbiamo ricreato tutte le condizioni affinché questa “Pace” sia realizzata.

Un assordante Silenzio nella totale immersione in un verde di vegetazione boschiva e la lontananza dai frenetici mezzi di comunicazione che invadono le nostre giornate rappresentano un clima ideale per godere dell’ambiente esterno ma anche per volgere il proprio sguardo verso l’interno del proprio spirito e della propria coscienza.

Inoltre l’educazione e trattamenti del corpo con basamento di erbe officinali provenienti da antiche tradizioni e culture monastiche, contribuiscono ad un miglioramento immediato del proprio benessere fisico, intellettuale, ma soprattutto interiore.

In questa cornice che racchiude atmosfera ed armonia, il luogo vi può offrire prodotti di eccellenza come la Birra San Biagio, birra artigianale di ispirazione monastica ed una cucina che sa rivisitare la tradizione del territorio con gusto ed eleganza.

LE COLLINE PETTINATE TRA BEVAGNA E CANNARA 20 OTTOBRE 2019

Il commino di oggi ci porta attraverso una facile escursione alla scoperta di due borghi poco conosciuti adagiati sulle colline che sovrastano il tratto di Valle Umbra compreso tra Bevagna e Cannara, che hanno origini romane antichissime e ritrovamenti risalenti all’età del ferro.
Limigiano il cui nome sembra derivare dal limite sano, in quanto situato in prossimità di grandi paludi in tempi romani, ha come struttura più antica l’Abazia di Sant’Angelo.
Castelbuono nel cui castello coesistevano ben 5 chiese di cui oggi rimane nella sommità solamente quella di S. Maria Assunta con all’interno affreschi del Fantino e di altri pittori anonimi.
Nel 2012 a testimonianza dell’importanza e della bellezza di questi luoghi venne realizzato il progetto del “Parco della Scultura”, un itinerario turistico unico dove le opere d’arte fanno da padrone ed il panorama di mille colori della nostra terra incanta chi si sofferma ad ammirarlo.